Dieta biologica per gli sportivi: perché è importante?

Ormai sono decine gli studi scientifici che confermano la correlazione tra alimentazione e salute, evidenziando la necessità di curare la propria dieta per evitare patologie e disturbi. Il modo migliore per farlo è consumare prevalentemente frutta e verdura biologiche, ridurre le carni rosse e i prodotti confezionati, bere molta acqua e utilizzare un’alimentazione variata e basata su alimenti di altissima qualità.

Ciò è vero soprattutto per gli sportivi, che negli ultimi anni hanno iniziato ad adottare una dieta sempre più sana e soprattutto concentrata su prodotti biologici. Il riscontro tra prestazioni agonistiche e alimentazione è stata più volte marcata da importanti istituti mediche e di ricerca, tra cui la Fondazione Umberto Veronesi, che mostra chiaramente attraverso i suoi studi la correlazione tra prodotti sani e bio e risultati sportivi di alto livello.

Il fisico degli sportivi: allenamento e competizioni

Quando si intraprende un’attività sportiva è necessario innanzitutto curare la propria alimentazione. Durante gli allenamenti intensi il corpo viene sottoposto a sforzi durissimi, che richiedono un forte impegno da parte dell’apparato cardiocircolatorio e respiratorio. L’organismo deve funzionare al meglio per fornire prestazioni agonistiche, perciò bisogna assumere alimenti mirati in grado di fornire tutte le sostanze di cui il corpo ha bisogno durante l’attività fisica.

Se gli atleti che affrontano competizioni di alto livello devono calcolare ogni alimento con assoluta precisione, anche chi si dedica ad attività sportive amatoriali può trovare grande giovamento curando la propria alimentazione. È fondamentale mantenere una dieta ricca di frutta e verdura fresche di stagione, possibilmente biologiche, mangiare cereali integrali, legumi e carni bianche.

Inoltre bisogna evitare zuccheri artificiali e prodotti lavorati, come biscotti, cereali raffinati, bevande gassate, dolci e insaccati. Durante l’allenamento il corpo tende a perdere soprattutto acqua, vitamine e Sali minerali, creando la tipica falsa sensazione di dimagrimento. Tuttavia si tratta di un momento delicato, in cui bisogna rifornire il nostro organismo con alimenti ricchi di fibre, acqua e vitamine naturali.

Al contrario prima dell’attività sportiva è necessario assumere grandi quantità di cereali integrali e grassi vegetali, provenienti da alimenti come la pasta integrale biologica, il riso integrale e l’olio extravergine d’oliva. In questo modo il corpo potrà assumere facilmente tutto il glucosio di cui avrà bisogno nell’allenamento, fornendo l’energia richiesta dallo sforzo fisico.

Sportivi famosi che utilizzano la dieta biologica

Nel panorama mondiale sono sempre di più gli sportivi che dichiarano di seguire diete biologiche e vegane, che si dimostrano come una soluzione perfetta per le esigenze estreme di calciatori, pallavolisti e atleti di ogni sport e disciplina. Ad esempio lo stesso Messi ha spesso affermato di seguire una dieta senza zuccheri, basata sul consumo di frutta e verdura biologiche, cereali integrali, acqua e olio extravergine d’oliva.

Altrettanto convinto del potere bio nelle prestazioni agonistiche è il pallavolista Dustin Warren, famoso per seguire un’alimentazione vegana che gli permette di stare sempre in ottima forma. Non da meno è Manuela Di Centa, campionessa di sci fondo pluripremiata con un palmares di oltre 7 medaglie olimpiche, che ha ribadito più volte lo stretto collegamento tra lo sport e la dieta bio e vegana.